Il libro, appena pubblicato dalla casa editrice Skira, illustra il progetto di riqualificazione di un’area industriale dismessa, una storica fabbrica milanese, progettato dall’architetto Giuseppe Tortato.

La Forgiatura, per quasi un secolo la più grande fucina della città, che a partire dalla fine dell’Ottocento ha lavorato componenti in acciaio speciale esportati in tutto il mondo, si propone oggi come modello di rigenerazione urbana aperto alla città, in cui il recupero della memoria storica si sposa con innovazione tecnologica, sostenibilità ambientale e benessere di chi è tornato a ripopolare gli antichi spazi ristrutturati.

Il volume si propone come testimonianza tangibile del filo conduttore che caratterizza l’approccio progettuale dell’architetto Tortato, coniugare la dimensione sperimentale e la sensibilità ambientale con la concretezza professionale: spazi dall’elevato confort racchiusi in architetture raffinate.